I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Impostazioni |
UA-124169536-9
2 clic per una maggiore privacy: solo quando clicchi qui, il Plug-In Facebook viene attivato e puoi condividere o mettere il "Mi piace" su Facebook. Non appena clicchi su "attiva" viene stabilita la connessione a Facebook.
Fitness

Fitness

pubblicato il 16.01.2020

1. Movimento o dieta

Il movimento e l’alimentazione si influenzano a vicenda e hanno ambedue un effetto positivo sulla salute e sugli obiettivi più comuni come la riduzione del peso e il dimagrimento mirato. Badare a uno è buono, ma se badiamo ad entrambi è meglio! La combinazione funziona come una spirale in due direzioni: un’alimentazione bilanciata favorisce il desiderio di esercizio fisico e viceversa.

Fondamentalmente, se si vuole perdere peso in modo permanente, si dovrebbe sempre assumere meno calorie di quante ne consumiamo e una perdita di peso sano è possibile solo in combinazione con una nutrizione consapevole e un regolare esercizio fisico.

 

2. Cominciamo a bruciare i grassi solo dopo 30 minuti che pratichiamo sport

Sbagliato! Già con il primo minuto di allenamento viene stimolato il processo di combustione dei grassi nel nostro corpo. È vero anche che questo processo raggiunge la sua potenza massima solo dopo 30 minuti. Quindi, se volete liberarvi del vostro grasso, dovreste allenarvi per più di mezz'ora. Anche negli sport di resistenza non bisogna prendersela troppo comoda. Il modo più efficiente per bruciare i grassi è allenarsi al 70-80% della frequenza cardiaca massima (regola empirica: 220 - età in anni).

 

3. L’allenamento di forza ingrossa i muscoli

Soprattutto le donne temono spesso di ottenere un corpo da bodybuilder con un allenamento di forza – non è vero! L'accumulo muscolare è determinato dall'ormone sessuale maschile, il testosterone, che viene prodotto solo in piccole quantità dall'organismo femminile. L'allenamento della forza tende quindi a produrre una silhouette più tonica e più snella per le donne. Con un allenamento pianificato e adattato alle proprie esigenze personali otterrai dei muscoli che modellano e definiscono il corpo. Inoltre dei muscoli attivi hanno un effetto positivo su tutto il corpo e sulla psiche.

 

4. Ridurre il grasso con l’allenamento muscolare

Questo è vero solo in parte. L'allenamento mirato di addominali, gambe e glutei non comporta di solito la perdita di grasso proprio in queste aree. In quale ordine il corpo scompone i vari depositi di grasso varia da individuo a individuo. Nelle donne, il grasso sulla parte superiore del corpo scompare spesso più velocemente che sui fianchi e sui glutei. Tuttavia, è possibile aumentare in modo mirato la massa muscolare. A tal fine è necessario un trainer qualificato che ti indichi un piano di allenamento personalizzato e mirato agli obiettivi.

 

5. Con gli attrezzi non si dimagrisce

Chiunque fa allenamento di forza con le macchine non dovrebbe sorprendersi se inizialmente mette più chili sulla bilancia. Ma la verità è che i muscoli sono più pesanti del grasso e in definitiva si tratta di forma fisica, di una sensazione di benessere e non di riduzione del peso. L’aumento della massa muscolare aiuta sicuramente a perdere peso perché aumenta il tasso metabolico basale di calorie. Di conseguenza, anche nel sonno e in qualsiasi momento della giornata, le persone con più muscoli bruciano più grassi di coloro che non fanno niente. Inoltre hanno anche più energia e si sentono più a loro agio nel loro corpo.

 

6. Allenarsi una volta alla settimana è inutile

Una volta è sicuramente meglio che mai! Soprattutto i principianti possono aumentare enormemente la loro forma fisica e il loro benessere con una sola ora di allenamento alla settimana. Combinando allenamenti di forza e di resistenza, le prestazioni aumentano, la pressione sanguigna diminuisce, i livelli di colesterolo migliorano e il benessere generale aumenta.

Allenarsi 2-3 volte alla settimana è ideale e 20 minuti saranno sufficienti.

 

7. Sit-up per addominali visibili

Un addome muscoloso è molto più difficile da allenare rispetto, ad esempio, a braccia forti. Nonostante allenamenti intensi, le donne in particolare, hanno spesso uno strato di grasso sui muscoli. Quindi, prima che i muscoli possano fare la loro comparsa, bisogna prima dichiarare guerra al grasso addominale. Questo è possibile con allenamenti di resistenza regolari, facendo attenzione ad una frequenza cardiaca ottimale per la combustione dei grassi, allenamenti muscolari e una buona alimentazione - poi naturalmente sit-up e altri esercizi appositi per gli addominali.

 

8. Le donne incinte non dovrebbero fare sport

Chi meglio può avere bisogno di forza, resistenza e consapevolezza del proprio corpo delle future mamme? Lo sport in una gravidanza non a rischio ha un effetto fondamentalmente positivo su madre e figlio! Il fitness aumenta il benessere e fa sì che il corpo si rigeneri più rapidamente dopo il parto, anche durante la gravidanza. L’allenamento in sé, prendere tempo per sé stesse, così come lo svagarsi e il contatto con i trainer influiscono positivamente sulla psiche della futura madre. Sono comunque da evitare gli sport con contatto diretto con gli avversari, sport agonistici, lo sci e l'equitazione e altri sport a rischio.

Per chi non avesse mai praticato sport prima della gravidanza, si raccomandano allenamenti muscolari e di resistenza leggeri, oltre a un'ampia scelta di corsi di gruppo. In caso di incertezze, sono presenti istruttori qualificati a vostra disposizione per ulteriori chiarimenti.

 

9. “Adesso non è proprio il momento di cominciare”

Hai mai sentito questa frase prima d'ora? Troppo da fare, troppo vecchio, troppo malato, troppo... Questo è (nella maggior parte dei casi) anche un errore - soprattutto quando si tratta di fitness. Per ogni programma, per ogni indicazione medica o fisioterapica ci sono forme di esercizio e di allenamento adeguate che hanno un effetto positivo sulla salute.